One HD

Live, Music, Show

Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Background

Premi Q: Interviste ai vincitori

Scritto da il 13 Marzo 2018

John ha scherzato con Q dicendo che non ha ancora trovato alcun lato positivo nell’essere un artista solista.

Parlando in una videointervista a Q25 in occasione della sua apparizione sulla copertina del nostro numero speciale per il 25° anniversario, Q304, in uscita in questi giorni, l’ex leader degli Oasis.

The Chief dichiara nella videointervista che potete vedere qui sopra: “È più una rottura di scatole [essere solisti], ad essere onesti. Tutto è sulle tue spalle, non è vero? È molto più tranquillo, ma può essere molto più solitario, ma non mi dispiace. Mi è piaciuto fare il disco da solo, è stato piuttosto facile… ma la parte difficile è iniziare il lunedì, quando devo provare con la band e tutto il resto.

“Non direi che sono molto carico, come se non vedessi l’ora, cazzo. Se qualcuno mi chiamasse ora e mi dicesse che dovremmo annullare tutto, che è stato un errore madornale, io direi: “Ok, andiamo, cazzo… ma sai che non puoi”. Credo che crescerò. Spero di riuscirci”.

Guarda ora l’intervista completa, che include anche dettagli sul debutto da solista di The Chief, sulla sua collaborazione con Amorphous Androgynous che uscirà la prossima estate, sull’uscita del brano “perduto” degli Oasis Stop The Clocks, sulle sue opinioni sulle Olimpiadi e su chi pensa sia l’artista più influente degli ultimi 25 anni (un indizio: era negli Oasis…).

Taggato come